Perchè “Contro le Mafie”.

Benvenuti tutti!!
“Contro le Mafie”, è un movimento di giovani che si riconoscono negli stessi ideali ed hanno deciso di schierarsi, dire NO, uscire dal silenzio, contro la camorra del malaffare, della violenza spietata, delle connivenze che dimora nella propria terra.
“Contro le Mafie” è nato a Giugliano in Campania, in provincia di Napoli.
Non più il paese della “mela annurca”, ma oggi tristemente reso celebre dalle cronache della resistenza dei cittadini all’apertura indiscriminata di discariche improvvisate ed a cielo aperto in posti che si era promesso ed ordinato restassero chiusi e fossero destinati alla bonifica.
Un paese dove la camorra si respira forte nell’aria.
Come si respira forte il vento forte e dolcissimo dell’anticamorra.
Il 23 ottobre 2010, la Giugliano dei giovani, dei ragazzi di quegli uomini e quelle donne che fino a quel momento guardava tutto “dietro le finestre”, è scesa in piazza. Per incontrarsi e per gridare forte il proprio dissenso alla realtà criminale che la circonda. Non per un caso, è scesa in piazza la Giugliano dei giovani.
Per un Uomo. Un giovane e grandissimo Uomo: Raffaele Cantone, Magistrato da sempre impegnato in prima linea nella lotta alla camorra.
Sotto scorta: è così che vive Raffaele, insieme alla sua famiglia. Privato di quella libertà e quella privacy a cui tutti aspiriamo e di cui tutti abbiamo diritto.
Perchè, vi chiederete. Perchè un Uomo che lavora onestamente e fa dell’impegno antimafia il suo vangelo, dev’essere costretto ad una vita blindata? Di fronte ad un oceano di possibilità, questo ragazzo giuglianese, che ha respirato la stessa aria che si respira oggi: fatta di violenza, complicità e connivenze, ha scelto di studiare Legge e vivere e lavorare con grandissima passione e senso del dovere.
E’ assurdo, ma per questo motivo non ha più libertà. Quella libertà che ti consente di uscire a guardare le vetrine del centro, illuminate a festa perchè “è Natale”, insieme ai tuoi cari; quella libertà che ti permette di prendere un treno della metropolitana, solo; che ti consente di andartene a guardare il mare, solo, per perderti nei tuoi pensieri…
Minacciato, più volte, da quello stesso clan che oggi vede la propria struttura minata, in seguito all’arresto del “ninno” Iovine. Se si è giunti a questa “cattura”, è grazie al Dott. Cantone. E’ lui che per primo si è occupato delle indagini relative al clan dei casalesi. E’ grazie al suo lavoro ed alla sua grandissima abnegazione che si è giunti alle condanne definitive, per i boss. Un ringraziamento che estendiamo alle Forze dell’Ordine ed a tutti quei Magistrati che hanno continuato le indagini e le inchieste del Dott. Cantone.

Raffaele Cantone, per aver lavorato intensamente e con grande dedizione ed onestà vive da oltre dieci anni “accompagnato”, nei suoi spostamenti, da angeli in divisa, che vigilano costantemente sulla sua incolumità e quella della sua famiglia.

“Contro le Mafie” o per meglio dire, il “Movimento 23 ottobre contro le mafie”, ha scelto di essere scorta civica permanente del Dott. Cantone.

Ne segue e ne seguirà le iniziative e gli interventi. Affinchè tutti sappiano e conoscano quest’Uomo così grande e così semplice, che lotta la camorra con i fatti e con la parola, ogni giorno.
E’ a lui che dedichiamo questo blog.

Raffaele Cantone non è solo e non lo sarà mai.

E sappiamo che voi tutti sarete con Lui e con noi.  Perchè “è solo insieme, che si può cambiare”!!!
Vi invitiamo quindi ad interagire con noi, ad inviarci i vostri commenti e le vostre idee.

Grazie a tutti, di cuore. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...