I Gattopardi: “la nuova mafia”, che si mimetizza con la società.

“Chi sono, i Gattopardi, Dott. Cantone?”
<<I Gattopardi sono secondo me la “nuova mafia”, che si è mimetizzata con la società; l’idea di una mafia “solo militare”, di una mafia che spara, “coppola e lupara”, è un’idea superata da sempre. Con questo libro, io e Di Feo abbiamo cercato di dire una cosa che per gli addetti ai lavori è abbastanza scontata: che la mafia è all’interno della società non è qualcosa di separato, che è difficile tirare una linea netta  tra “buoni e cattivi” e che fra “i buoni e i cattivi” – almeno quelli sicuramente buoni e quelli sicuramente cattivi – c’è una lunghissima fascia, la cosiddetta “zona grigia” nella quale c’è la nuova mafia. E Iovine in questo è anche un esponente de “i gattopardi” , perchè Iovine è uno che fa parte della camorra sin dagli anni ’80, sin da quando c’era Bardellino, eppure malgrado la latitanza, che dura dal 1996, Iovine era diventato un esponente dell’ala imprenditoriale, si era completamente dirozzato, era un uomo capace di interloquire con le istituzioni, col mondo dell’impresa, di avere rapporti  in qualche modo significativi con tanti ambienti; i gattopardi sono proprio quei soggetti che ormai  riescono a mimetizzarsi in una società che “non va tanto per il sottile” sulle qualità direi morali e che guarda principalmente ai soldi>>. 

“Arrestando uno come Iovine, si depotenziano i casalesi o è un’immagine, quella dell’arresto, simbolica? Importante assicurare questo criminale alla giustizia, ma poi?”
Allora, prima di tutto credo che vada dato atto alla DDA e alla squadra mobile di aver fatto un’operazione molto importante, supercoordinata,  che dimostra che quando si lavora bene prima o poi i risultati si ottengono e questa non è una puntualizzazione puramente formale perchè io credo che il livello di conoscenza delle vicende del clan sia ormai molto avanzato e questa è la dimostrazione di un clan che quantomeno sul piano militare è un pò in difficoltà. Io credo che l’arresto  di Iovine può essere un punto di svolta; attenzione, io non direi mai che l’arresto di Iovine significa la fine della camorra , ma significa il depotenziamento del clan dei casalesi così come lo conosciamo! Che cosa avverrà adesso è difficile dirlo ma credo che questo è un arresto capace di mettere in discussione una struttura che ormai  aveva un suo modo rodato di funzionare sin dagli anni ’90. E’ probabile che dopo questo il clan cambi faccia>>.   

(Raffaele Cantone intervistato da Alessandro Milan, per “24 Mattino”,  Radio 24, 18.11.10).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...