Raffaele Cantone per Exposcuola. Comincia un racconto e.. il finale spetta agli studenti!! Quando ad un bambino era ancora garantito il diritto di giocare nel verde…

 <<Il fuoco evoca in me tanti pensieri e ricordi che se volessi tradurli in scritto non basterebbero forse venti e più pagine di scrittura di getto. Ne scelgo, però, solo uno!
Da bambino, prima di diventare un ragazzetto, quando l’unica preoccupazione era soltanto il gioco, capitava quasi ogni giorno che, finiti i compiti, mia madre portasse me e mio fratello, quasi mio coetaneo, a casa di una sua amica che chiamavamo zia; aveva due figli della nostra età e con loro passavamo interi pomeriggi soprattutto della tiepida primavera e di quell’autunno che, nella nostra terra, malgrado i diversi colori, si confonde con la primavera.
Quella famiglia abitava poco lontano da casa nostra, eppure accanto alla loro casa c’era ancora tanta terra incolta. 
Quei terreni, forse anni prima coltivati a pomodori ed insalata, erano divenuti per noi  un campo di calcio più bello del San Paolo o del Bernabeu. I ragazzi della zona, quasi come se avessimo appuntamento, arrivavano piano piano e formavamo due squadrette che si sfidavano in una lunga partita che finiva quasi sempre in pareggio, per non scontentare nessuno. Io ero felice di giocare, malgrado fossi consapevole di essere una schiappa; gli sport non hanno mai fatto troppo per me!
Dopo quella sudata interminabile, con mio fratello ed i nostri due amici ci spostavamo in un altro terreno, a caccia di farfalle (quando c’erano) e di lucertole e al primo imbrunire, raccolta una po’ di legna, accendevamo un piccolo falò che rappresentava il culmine del divertimento.
Attorno ad esso fantasticavamo di battaglie, di guerre e anche di epiche partite.
Oggi mi capita di rado di tornare in quei posti; del resto non li riconosco più; il mio paese, già non particolarmente bello, è divenuto una lunghissima fila di case, villette e palazzotti tutti senza gusto e senza alcun ordine. 
Ma quel che mi dispiace è che mio figlio non ha avuto gli stessi spazi e la stessa disponibilità; per come lo conosco si sarebbe divertito quanto me e forse persino di più a giocare al calcio, che ama moltissimo e per il quale dimostra capacità maggiori delle mie. Gli sarebbe anche piaciuto da morire – ne sono certo -accendere un grande o piccolo falò ed invece al massimo potrà accendere il fuoco nel nostro caminetto…>>

Raffaele Cantone, Magistrato di Cassazione, impegnato sul fronte del contrasto alla camorra, Autore di  “Solo per Giustizia” ed “I gattopardi”, è stato invitato a partecipare al progetto.
E lui, sempre attento ai giovani, ha accettato con grande entusiasmo.
Comincia un racconto. Tema? “Il fuoco che evoca i ricordi”.
I ragazzi delle scuole continueranno l’opera… 😉

Ma.. ci siamo chiesti.. cos’è, la “staffetta di scrittura creativa?”
Ci ha risposto l’Associazione Bimed, dalle pagine web del suo sito www.bimed.net  

“La staffetta di Scrittura Creativa è una delle azioni più rilevanti di Exposcuola, ma anche una delle attività che hanno dato e continuano a dare soddisfazioni di grande rilievo a Bimed (Associazione Bimed – Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo), che ne è istituzione ideatrice, editrice e promotrice.

I racconti della Staffetta sono un vero e proprio “miracolo …” editoriale e non solo.

Ogni racconto nasce con l’incipit di uno scrittore di chiara fama; l’incipit viene trasferito alla scuola che redigerà il primo capitolo della storia che a sua volta lo trasferirà a un’altra scuola che redigerà il secondo capitolo e così via fino alla fine del racconto che è sempre di dieci capitoli.
La metodologia della Staffetta rende il format di straordinaria rilevanza pedagogica e didattica perché unisce in ogni racconto scuole di tutt’Italia e, in alcuni casi, scuole  anche estere che attraverso l’esercizio della scrittura si scambiano esperienze, intrecciano relazioni e determinano crescita comune …
Grazie alla scrittura”. 

Ecco la composizione della Staffetta Superiori junior 2011 (a loro, il compito di continuare il racconto del Dott. Cantone):

 COMPOSIZIONE STAFFETTA
1. L.A. “FILIBERTO MENNA” – SALERNO
2. L.S. “GALILEO FERRARIS” – TORINO
3. L.S. PARITARIO EUROPEO “VILLAGGIO DEI RAGAZZI” – MADDALONI (CE)
4. IPSC “GIUSTINO FORTUNATO” – NAPOLI
5. I.T.G. “G. GLORIOSI” – BATTIPAGLIA (SA)
6. L.C. “EUROPERO UMBERTO I” – TORINO
7. I.T.G. – AVELLINO
8. L.S. “GALLOTTA” – EBOLI (SA)
9. L.S. “R. D’AQUINO” – MONTELLA (AV)
10. IST. SUPERIORE “ADRIANO TILGHER” – ERCOLANO (NA)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...