Costruiamo la città, con l’insegnamento di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone

COMUNICATO STAMPA

Paolo BorsellinoGIUGLIANO – A ventuno anno dalla strage di via D’Amelio a Palermo, dove mafia e pezzi deviati dello Stato uccisero facendo a brandelli Paolo Borsellino e gli agenti Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina e Walter Eddie Cosina, l’Associazione “Contro le mafie” di Giugliano, fra i fondatori del Presidio di Libera “Mena Morlando”, invita tutti ad una riflessione profonda su quanto è accaduto ed accade ancora nel nostro Paese, sulle nostre terre, martoriate dal vile pactum sceleris fra camorra, imprenditoria e cattiva politica. La nostra città, il cui consiglio comunale è stato sciolto solo pochi mesi fa per infiltrazioni camorristiche, ha necessario bisogno di una rinascita civile e politica. “Contro le mafie” invita tutti i cittadini a non guardare dall’altra parte, ma a sentirsi corresponsabili di quanto accade ed è accaduto: impegniamoci, denunciamo il malaffare, le collusioni e la criminalità e costruiamo insieme, sotto il segno dell’Impegno e della Memoria, una città diversa da quella che abbiamo abbandonato da tempo.
Che il sacrificio di tutte le vittime innocenti delle mafie, di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone non sia vano e alimenti la nostra passione civile, al fine di sgretolare finalmente il consenso di cui si nutrono le mafie, tese a rubarci il futuro e a ricavare profitto sulla nostra pelle.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...